Cosa sono i Tensioattivi?

Cosa sono i Tensioattivi?

I tensioattivi sono sostanze progettate per pulire i capelli e la cute, asportando lo sporco e l’eccesso di sebo senza impoverirli del film idrolipidico che li protegge in modo naturale. Il tensioattivo è una sostanza chimica caratterizzato da una struttura bipolare: una componente lipofila che permette l’adesione delle particelle di sebo , impurità e una testa idrofila tramite la quale queste particelle vengono rimosse con l’acqua
Generalmente, ogni prodotto contiene più tensioattivi: alcuni sono progettati per migliorare la pulizia, altri per aumentare la schiuma, altri ancora per favorire il risciacquo e così via.

QUANTI TIPI DI TENSIOATTIVI:
Tensioattivi anionici
saponi: sodium lauryl solfato (SLS), sodium laureth sulfate (SLES), con ammonio al posto di sodio (ALS ed ALES), il sodium coceth sulfate, il sodium pareth sulfate, magnesium laureth sulfate.
Poco costosi, schiumano molto, lavano bene.
Più aggressivi, un uso frequente può denaturare la cheratina , sgrassano troppo la pelle ed i capelli, asportando tutte le difese naturali . Possibilità di essere assorbiti tramite la pelle
Eterosaponi
tensioattivi con una frazione di proteine idrolizzate/ amminoacidi all'interno. Maggiormente dermoaffini, con potere lavante minore
Tensioattivi cationici
tensioattivi tipici dei balsami: cetrimonium chloride Effetto condizionante, sostantivante, per eliminare l’elettrostaticità dei capelli dopo la detergenza.
Tensioattivi anfoteri
Le betaine (ad es.cocamidopropyl betaine, cocobetaine) ed i sodium *ATE (sodium lauroamphoacetate, cocoamphoacetate etc), simili nelle proprietà alle betaine ma ancora più delicati. Moderato effetto detergente, effetto condizionante e sostantivante. Eccellente tollerabilità, più costosi.